Aggiornamenti...

Il Nostro orario in vigore:

Ottobre

Lunedì - venerdì 15:00 - 20:00
Mercoledì Chiuso
Sabato 15:00 - 20:00
Domenica 15:00 - 20:00

Orario soggetto a modifiche nel corso della stagione. Visitateci per rimanere aggiornati !!

Iscrizione alla mailing list

La nostra mailing list, iscriviti gratuitamente per ricevere i nostri aggiornamenti e novità...
Privacy e Termini di Utilizzo

Allergia o intolleranza al glutine, celiachia...un po' di chiarezza

La celiachia (nota anche come enteropatia glutine-sensibile o sprue celiaca o intolleranza al glutine) è una condizione dell’intestino tenue causata da una complessa reazione immunologia provocata dal glutine. Il glutine è una proteina che si trova principalmente nel frumento. La celiachia si manifesta con una serie di sintomi debilitanti, ma seguendo una dieta appropriata priva di glutine coloro che ne soffrono possono riprendersi completamente.

Grano

E' molto diversa dall'allergia al glutine. Si ha una reazione allergica quando il sistema immunitario produce anticorpi contro una sostanza innocua, presente nel cibo o nell’ambiente, come se fosse patogena. Nel celiaco invece il glutine contenuto nel cibo causa un danno alla membrana dell’intestino che a sua volta impedisce al cibo di essere digerito ed assorbito dal corpo in modo corretto. Il risultato è essenzialmente uno stato di malnutrizione cronica, con un apporto calorico insufficiente e carenza di nutrienti essenziali come le proteine, le vitamine e i minerali.

I sintomi

I sintomi classici della celiachia non curata sono correlati al malassorbimento del cibo che porta a diarrea, crampi, gonfiore addominale e malnutrizione che causa, fra l’altro, perdita di peso negli adulti, crescita insufficiente nei bambini, anemia e malattie delle ossa. Più recentemente è stato suggerito che gli effetti dell’intolleranza al glutine vadano ben oltre la membrana intestinale e che condizioni diverse come malattie del fegato, dermatiti, diabete di Tipo 1 e infertilità possano essere collegate ad essa.

Purtroppo nell'ambito delle gelaterie, quando si presenta una persona affetta da celiachia, si è diffusa la moda di sostituire la paletta di acciaio con cui si "compone il cono", con altra pulita e inutilizzata.

Celiachia

Questa operazione è necessaria e assolutamente da attuare nel caso la persona in oggetto sia allergica al glutine e non celiaca, in quanto anche con la remota possibilità che sia stata contaminata da una piccolissima particella di cono(farinaceo), il celiaco non subisce nessun danno (la quantità di cono che ha "contaminato" la paletta è talmente esigua da non provocare nessun effetto), contrariamente a come avverrebbe alla persona allergica, la quale anche in presenza di una briciola può scatenare uno shock.

Avvertiamo i clienti che il nostro gelato è privo di glutine.

Settore Tecnico Gelateria