Un dolcetto anche per il mio buon amico

E per il mio amico a 4 zampe ?

– “Ok so come fare :…..occhi dolci imploranti…qualche mugolatina …….la coda che fa il suo dovere al massimo e…..”

– “ ma una piccola innocente leccatina di quel gustoso alimento i miei padroni potrebbero anche offrirmela…o no…????”

L’aspetto sociale del cibo e la sempre più diffusa umanizzazione dei nostri pets hanno portato a situazioni come questa che, se non controllate a dovere, possono scaturire in obesità e conseguenti patologie correlate tipo diabete mellito oppure anche disturbi gastroenterici.
Spesso i proprietari sono molto incerti se assecondare i loro pets oppure no…. io, che sono proprietario e faccio anche il veterinario, posso affermare con tutta tranquillità che il giusto sta sempre nel mezzo come tutte le cose.

 

Il gelato non può essere un alimento che sostituisce il pasto (come per noi umani del resto) ma se di buona qualità, in poca quantità e con determinate caratteristiche (senza zucchero e senza lattosio) può essere consumato tranquillamente anche dai nostri cari compagni di avventure.

 

Sono assolutamente da evitare gusti come la cioccolata, per la presenza di una sostanza la teobromina molto tossica (nel cane sono sufficienti 50 gr per essere letale e nel gatto ancora meno ), la frutta secca e tutti i gusti con lo zucchero e il latte .

cane

Da preferire gusti di frutta e gusti senza latte e senza zucchero.
Meglio ancora, nei momenti di afa e caldo intenso, dei piccoli ghiaccioli di frutta (melone o cocomero) o di verdura (tipo finocchio o carota) possono aiutare ad allietare le giornate eccessivamente roventi che, per i nostri piccoli amici, possono essere anche molto pericolose.

 

Dott.ssa Costanza Ponticelli
Iscritta all’Albo dei Medici Veterinari di Firenze e Prato n°602

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *